ECCELLENZA. Una giocata d’autore di Cuccù rilancia il Porto S. Elpidio

La rete ad inizio gara del fantasista locale spiana la strada agli uomini di mister Mengo che nel primo tempo potrebbero raddoppiare. Ripresa in controllo e 3 punti in cascina

Porto Sant’Elpidio – Sassoferrato Genga: 1-0
PORTO SANT’ELPIDIO (4-3-1-2): Gagliardini; Balestra, Nicolosi, Monserrat, Stortini; Frinconi, Marozzi (24’ st Panichelli), Palladini; Cuccù; Adami (43’ st Zira), Ruzzier (13’ Ceijas). All. Mengo
SASSOFERRATO GENGA (4-4-2): Latini (41’ st Di Claudio); Cristiano Ruggeri (29’ st Cicci), Brunelli, Ferretti; Petroni (41’ st Ciccacci); Gaggiotti, Procacci, Salvatori (8’ st Morra), Samuele Ruggeri; Piermattei, Calvaresi (13’ st Battistelli), All. Ricci
Arbitro: Tassi di Ascoli Piceno – Assistenti: Preci (MC) e Giretti (MC)
Rete: 6’ pt Cuccù
Note. Ammoniti: Marozzi, Gaggiotti, Cristiano Ruggeri, Adami, Brunelli, Cuccù. Corner: 2-4. Recupero: 1’+6’

Porto Sant’Elpidio – Vittoria di misura ma estremamente significativa per il Porto Sant’Elpidio che rafforza la sua posizione in zona play off, mentre gli ospiti devono iniziare a guardarsi alle spalle. Un grande primo tempo della squadra di casa che mette subito la gara in discesa. Appena il tempo di partire e Riccardo Cuccù (foto), ben innescato da Ruzzier, sfodera una giocata degna della sua classe superando un paio di avversari e battendo imparabilmente a rete con un preciso diagonale. Sulle ali dell’entusiasmo la squadra di mister Mengo prova a chiudere subito la contesa, ma al 14’ Cristiano Ruggeri riesce a fare scudo con il suo corpo ad un tiro a botta sicura di Ruzzier. E’ quindi il turno di Adami che da buona posizione lambisce l’incrocio dei pali. Per gli ospiti ci prova Piermattei, ma il suo tiro dopo un paio di deviazioni finisce sul fondo. Allo scadere ancora Cuccù ha la palla per chiudere il match, ma il suo appoggio di testa a porta sguarnita finisce incredibilmente sul fondo. Nella ripresa la compagine ospite ha tentato generosamente di rendersi pericolosa, senza riuscire tuttavia ad impensierire Gagliardini. Spunti di cronaca scarsi, gioco spezzettato e vivaci proteste ospiti al 77’ per un fallo di mano in area sul quale l’arbitro, ben appostato, ha deciso di non intervenire valutando l’involontarietà. Una seconda frazione povera di spunti di cronaca, con il Porto Sant’Elpidio in sofferenza, anche se mai veramente in pericolo.

fonte marcheingol

Sassoferrato Genga, una vittoria nel ricordo di Mattia Orlandi

FABRIANO – Il Sassoferrato Genga di mister Simone Ricci si aggiudica nettamente il derby con la Pergolese per 3-0 ritrovando la vittoria, che mancava dal 28 ottobre.

Prima del calcio d’inizio, è stato ricordato con un mazzo di fiori il giovane Mattia Orlandi, uno dei ragazzi scomparsi tragicamente nella discoteca di Corinaldo. Il capitano Piermattei lo ha consegnato al papà di Mattia, che giocava nel settore giovanile del Sassoferrato Genga. La società, inoltre, ha annullato la cena natalizia.
«Ci abbiamo riflettuto molto in questi giorni se era giusto andare avanti con l’organizzazione, oppure fermarci… – dicono dalla dirigenza. – Doveva essere un momento di festa, di tutti i nostri ragazzi con le loro famiglie, compreso Mattia con la sua… Ritrovarsi lì a cena senza uno di noi non avrebbe avuto senso, quindi abbiamo deciso di annullare la serata. Per quanto riguarda la lotteria, invece, continuerà e l’estrazione dei numeri vincenti avverrà domenica 23 dicembre durante l’intervallo della partita contro il Portorecanati: il ricavato della lotteria verrà devoluto alla famiglia di Mattia».

Tornando al successo sulla Pergolese, il bomber Piermattei è stato il mattatore dell’incontro nel primo tempo andando a segno al 15’ e al 26’. Il tris è stato firmato nel finale da Samuele Ruggeri (47’ del secondo tempo).

Il Sassoferrato Genga torna così in zona play-off salendo a quota 22 punti nel campionato di Eccellenza.

ECCELLENZA. Sassoferrato Genga ritrova i 3 punti. Tris alla Pergolese

SASSOFERRATO GENGA: Latini, Petroni, Corazzi (90° Ruggeri C.), Ferretti, Brunelli, Gaggiotti, Ruggeri S., Salvatori (83° Morra), Piermattei (67° Procacci), Calvaresi (55° Monno), Battistelli (77° Cicci). (A disp. Di Claudio, Bizzarri, Ciccacci, Zucca). All. Ricci
PERGOLESE: Pollini, Lattanzi (90° Marini), Righi, Tafani, Gambini, Gnaldi (85° Carletti), Savelli (65° Bucci), Mancini, Genghini, Lasku (70° Carucci), Gallotti (57° Piegentili). (A disp. Landini, Di Gennaro, Patacconi, Bonci). All.: Clementi
Arbitro: Alessio Ercoli sez. Fermo – Assistenti: Busilacchi (Ancona) e Amorello (Pesaro)
Note: Spettatori: 300; Angoli: 5 – 3; ammoniti: 1 – 1; recupero: 2+5
Marcatori: 14′ e 27′ Piermattei, 92′ Ruggeri S.

SASSOFERRATO. Torna alla vittoria il Sassoferrato Genga con un netto 3-0 alla Pergolese. La giovane squadra di Clementi, pur non demeritando nel fraseggio, è risultata spuntata in avanti e poco ha potuto contro la formazione di Ricci, oggi in palla, causa anche il terreno pesante e il pressing alto applicato dai locali per tutto l’incontro. Il primo e più importante episodio da raccontare, però, è avvenuto prima del fischio iniziale del Sig. Ercoli. Le due società hanno voluto congiuntamente ricordare il giovane Mattia Orlandi, giovane calciatore tesserato con la Junior Pergolese prima e passato poi al Sassoferrato Genga, rimasto vittima della tragedia di Corinaldo. La terna arbitrale e le due compagini sono entrati in campo con il lutto al braccio e indossando una maglia ricordo, è stato osservato un minuto di raccoglimento e i due capitani hanno donato un mazzo di fiori ai genitori di Mattia presenti allo stadio.
Per la cronaca, è della Pergolese il primo serio tentativo con Lasku al 13’ ma subito dopo con una bella azione sulla destra è Battistelli dal fondo con un rasoterra a trovare Piermattei (foto) pronto a spingere la palla in rete quasi sulla linea di porta. Insiste il Sassoferrato Genga, al 21’ Calvaresi e al 24’ Ruggeri impensieriscono Pollini che nulla può al 27’ quando Piermattei riceve palla al limite si incunea in area sulla destra e fa partire una rasoiata in diagonale che va a scuotere la rete per la seconda volta. Nel secondo tempo la Pergolese ha cercato di alzare il ritmo per sorprendere gli avversari senza arrivare, però, ad impensierire Latini mentre il Sassoferrato Genga, mettendo in mostra una robusta difesa, ha cercato di controllare il gioco fino alla girandola di cambi che gli hanno dato più spinta fino ad arrivare a sfiorare il gol con Monno al minuto 88, di poco alto il suo colpo di testa, e a realizzare il 3-0 con Ruggeri S. autore di una bella fuga fino in area battere Pollini con un rasoterra.

fonte: Marcheingol.it

ECCELLENZA. Fosempronese corsara a Sassoferrato. Decide Cecchini

SASSOFERRATO GENGA – FORSEMPRENESE: 0-1
SASSOFERRATO GENGA: Latini, Petroni, Corazzi, Ferretti, Brunelli, Gaggiotti, Martellucci (51’ Piermattei),
Cicci (71’ Battistelli), Ruggeri S. (88’ Arcangeli), Monno (60’ Calvaresi), Salvatori (71’ Morra). A disposizione:
Clementi, Ruggeri C., Bizzarri, Zucca. Allenatore: Ricci
FORSEMPRONESE: Piagnerelli, Buresta, Zandri, Marcolini, Gabbianelli, Patarchi, Pandolfi, Paradisi,
Cecchini (84’ Pagliari), Battisti, Orci (85’ Carloni). A disposizione: Chiarucci, Rosetti, Rosati, Ruiu, Fontana,
Cazzola. Allenatore: Fulgini.
ARBITRO: Clementi Gianluca di Ancona – Assistenti: Preci (MC) e Mangiaterra (MC)
RETe: 58’ Cecchini
Note. Ammoniti: Petroni, Gabbianelli, Patarchi, Paradisi, Orci. Angoli: 4 – 2. Recupero: 1’+4′ Spettatori: 300 circa.

Sassoferrato – Importante successo della Forsempronese che impone una battuta d’arresto ad un buon Sassoferrato Genga. Primo tempo sostanzialmente equilibrato, con i locali che provano ad imbastire il gioco e gli
ospiti che tentano di ripartire mettendo in campo molta fisicità. Già al 1′ la Forsempronese ci prova
dalla distanza con Paradisi, ma la palla scheggia la traversa. Al 10’ il Sassoferrato Genga risponde presente:
punizione di Ferretti dai venticinque metri, ma Piagnerelli in tuffo salva il risultato. Al 31’ altra azione degna
di nota dei locali: Martellucci dalla sinistra lascia partire un bel diagonale che finisce fuori di poco. Così
facendo termina la prima frazione. La ripresa inizia con la stessa trama del primo tempo, ma al 58’ la
Forsempronese passa in vantaggio: rinvio corto di Latini, difesa presa in controtempo e William Cecchini (foto) in diagonale porta in vantaggio i suoi. Al 69’ lo stesso Cecchini ha su i piedi la palla del raddoppio, ma questa
volta a dire no è il palo alla sinistra di Latini. Il Sassoferrato Genga si riversa in attacco, ma l’attenta difesa
ospite fa buona guardia. Al minuto 84 ci prova Morra di testa su azione di calcio d’angolo, ma Piagnerelli
controlla. Forcing finale dei locali, ma il pareggio non arriva e la Forsempronese porta via tre punti pesanti
dal Comunale di Sassoferrato.

fonte: Marcheingol

UFFICIALE: GIACOMO CALVARESI È UN GIOCATORE DEL SASSOFERRATO GENGA!!!

L’attaccante classe ’89 ha disputato la prima parte di stagione con i colori del Portorecanati segnando due reti, mentre nella scorsa stagione con la maglia del Valfoglia ha messo a segno 18 reti, vincendo anche il premio “Marche in Gol” come miglior giocatore della Promozione girone A. Ecco le sue prime parole in bianco azzurro: “Non vedo l’ora di iniziare questa nuona avventura con una squadra che mi aveva fatto un ottima impressione quando l’ho affrontata la scorsa stagione con la maglia del Valfoglia. Ho fatto questa scelta perché mi hanno parlato di un ambiente sano dove si può fare calcio con tranquillità e in questo momento è quello che cercavo”. Calvaresi sarà a disposizione di mister Ricci fin dalla difficile partita di domani con la Forsempronese.
IN BOCCA AL LUPO GIACOMO!!!

ECCELLENZA. Tutto nei primi minuti tra Urbania e Sassoferrato Genga In vantaggio gli ospiti, poi il pareggio lampo dei durantini

Urbania-Sassoferrato Genga 1-1

URBANIA: Ducci, Renghi, Hoxha, Rossi, Temellini, Giovanelli (80’ Paiardini), Scopa (62’ Corsini), Cusimano, Fraternali, Bozzi, Cantucci (67’ Ottaviani) (A disp. Stafoggia, Barzotti, Lucciarini, Bicchiarelli, De Bartoli, Rocco) All. Gianluca Fenucci
SASSOFERRATO GENGA: Latini, Petroni, Corazzi (83’ Ruggeri Cristiano), Ferretti, Brunelli, Gaggiotti, Salvatori (82’ Morra), Cicci (69’ Battistelli), Piermattei (62’ Martellucci), Monno (80’ Arcangeli), Ruggeri Samuele (A disp. Di Claudio, Bizzarri, Zucca e Silvestri) All. Ricci
Arbitro: Alice Gagliardi di San Benedetto del Tronto – Assistenti: Caporaletti di Macerata e Marinelli di Ancona
Reti: 5’ Ruggeri Samuele, 6’ Scopa
Note: 300 spettatori. Ammoniti Bozzi, Giovanelli e Rossi. Angoli 5 a 7. Recupero: 1’ + 4’. Prima della gara è stato ricordato con un caloroso applauso l’esordio in Nazionale di Stefano Sensi. Consegnato un mazzo di fiori al arbitro per ricordare la giornata contro la violenza sulle donne.

URBANIA. Un giusto pareggio tra Urbania e Sassoferrato Genga in una gara fortemente condizionata dal campo reso pesante dall’abbondante pioggia caduta nella notte. Succede tutto nei primo minuti con il vantaggio di Samuele Ruggeri in mischia e l’immediato pareggio del classe 2000 Scopa che insacca un assist di Cusimano. Oltre ai 2 gol, diversi gli spunti di cronaca: Ruggeri ancora in evidenza al 10’ ma stavolta il suo diagonale esce di poco. Reclamano un penalty gli ospiti al 15’ per una spinta subita da Salvatori ma la giacchetta rosa fa cenno di proseguire. Ritmi alti per tutta la prima frazione con le difese ad annullare gli attaccanti. Ruggeri apre la ripresa con una conclusione ravvicinata ma Ducci non si fa sorprendere. Al 4’ una respinta di Ducci su Ferretti per poco non mette il difensore nelle condizioni di segnare ma la palla sfiora solo la traversa. Tiro cross di Cantucci al 7’ Latini non trattiene la palla che si ferma sulla linea ma nessun durantino è pronto a ribadire in gol. Bozzi ci prova da fuori area (10’) ma la mira è sbilenca. Tiro cross di Corazzi (11’) che fa passare un brivido a tutto il comunale terminando fuori dalla parte opposta. Di Ruggeri l’ultima conclusione al 40’ ma il potente diagonale, deviato anche da un difensore, fa solo la barba al palo.

tratto da http://www.marcheingol.it

ECCELLENZA. Porto d’Ascoli corsara a Sassoferrato Due reti dei rivieraschi ad inizio ripresa indirizzano il risultato

SASSOFERRATO GENGA: Latini, Petroni, Corazzi (83° Arcangeli), Ferretti, Brunelli, Gaggiotti, Salvatori, Monno (72° Martellucci), Piermattei, Ruggeri S., Battistelli (72° Ruggeri C.). (A disp. Clementi, Cicci, Morra, Bizzarri, Ciccacci, Bonci). All. Ricci
PORTO D’ASCOLI: Di Nardo, Alighieri, Trawally, Gabrielli, Manoni, Sensi, Leopardi, Schiavi, Liberati, Verdesi (80° Rossi), Nespeca (74° Cappelli). (A disp. Verissimo, Traini, Tassotti, Lanzano, Romagnoli, Gagliardi, Gaeta). All.: Alfonsi
Arbitro: Abdelali Sabbouh sez. Fermo Assistenti: Gasparri e Baldisseri (Pesaro)
Spettatori: 200
Angoli: 3 – 2 ammoniti: 1 – 2 recupero: 0 minuto (1°t) – 5 minuti (2°t)

SASSOFERRATO. Il Porto D’Ascoli vince a Sassoferrato grazie ad una attenta prestazione in grado di sfruttare gli errori del Sassoferrato Genga. Primo tempo senza grandi sussulti fino al 42° quando Piermattei, entrato in area dalla sinistra, viene atterrato ma l’arbitro invece di assegnare il rigore apparso netto ammonisce il giocatore per simulazione. Fino ad allora pochi e inutili i tentativi verso le porte avversarie di Piermattei al 20°, Leopardi al 35° e di Battistelli al 36°. In avvio del secondo tempo la svolta che indirizza gli ospiti alla vittoria, dopo neanche un minuto Alessio Schiavi (foto) fa partire un preciso tiro dai 25 metri che si va ad insaccare nel sette alla sinistra del sorpreso Latini. Al 53° su punizione dal limite Ruggeri scheggia il palo alla prima reazione dei locali. Al 59° raddoppio del Porto D’Ascoli su un grossolano errore di Latini che si fa scavalcare da un cross dalla destra, facile per Nespeca appoggiare di testa in rete. Il Sassoferrato Genga non arriva ad impensierire la porta avversaria se non al 90° con il solito Piermattei che dopo una serpentina in area tira a colpo sicuro ma sulla riga salva un accorrente difensore avversario. Di Ruggeri l’ultimo tentativo al 92° ma il suo tiro va fuori di poco.