ECCELLENZA. Porto d’Ascoli corsara a Sassoferrato Due reti dei rivieraschi ad inizio ripresa indirizzano il risultato

SASSOFERRATO GENGA: Latini, Petroni, Corazzi (83° Arcangeli), Ferretti, Brunelli, Gaggiotti, Salvatori, Monno (72° Martellucci), Piermattei, Ruggeri S., Battistelli (72° Ruggeri C.). (A disp. Clementi, Cicci, Morra, Bizzarri, Ciccacci, Bonci). All. Ricci
PORTO D’ASCOLI: Di Nardo, Alighieri, Trawally, Gabrielli, Manoni, Sensi, Leopardi, Schiavi, Liberati, Verdesi (80° Rossi), Nespeca (74° Cappelli). (A disp. Verissimo, Traini, Tassotti, Lanzano, Romagnoli, Gagliardi, Gaeta). All.: Alfonsi
Arbitro: Abdelali Sabbouh sez. Fermo Assistenti: Gasparri e Baldisseri (Pesaro)
Spettatori: 200
Angoli: 3 – 2 ammoniti: 1 – 2 recupero: 0 minuto (1°t) – 5 minuti (2°t)

SASSOFERRATO. Il Porto D’Ascoli vince a Sassoferrato grazie ad una attenta prestazione in grado di sfruttare gli errori del Sassoferrato Genga. Primo tempo senza grandi sussulti fino al 42° quando Piermattei, entrato in area dalla sinistra, viene atterrato ma l’arbitro invece di assegnare il rigore apparso netto ammonisce il giocatore per simulazione. Fino ad allora pochi e inutili i tentativi verso le porte avversarie di Piermattei al 20°, Leopardi al 35° e di Battistelli al 36°. In avvio del secondo tempo la svolta che indirizza gli ospiti alla vittoria, dopo neanche un minuto Alessio Schiavi (foto) fa partire un preciso tiro dai 25 metri che si va ad insaccare nel sette alla sinistra del sorpreso Latini. Al 53° su punizione dal limite Ruggeri scheggia il palo alla prima reazione dei locali. Al 59° raddoppio del Porto D’Ascoli su un grossolano errore di Latini che si fa scavalcare da un cross dalla destra, facile per Nespeca appoggiare di testa in rete. Il Sassoferrato Genga non arriva ad impensierire la porta avversaria se non al 90° con il solito Piermattei che dopo una serpentina in area tira a colpo sicuro ma sulla riga salva un accorrente difensore avversario. Di Ruggeri l’ultimo tentativo al 92° ma il suo tiro va fuori di poco.

ECCELLENZA – PARI TRA LA BIAGIO NAZZARO E SASSOFERRATO GENGA

Risultato ad occhiali a Chiaravalle tra la Biagio ed il Sassoferrato Genga.
Biagio Chiaravalle – Sassoferrato Genga 0-0

BIAGIO CHIARAVALLE – Giovagnoli, Anconetani, Gregorini (Santoni), Cecchetti, Savini, Di
Sabato, Brega, Rossini, Remedi (Parasecoli), Cavaliere, Pieralisi. All. Fenucci

SASSOFERRATO GENGA – Latini, Petroni, Corazzi, Ferretti, Brunelli, Gaggiotti, Salvatori, Monno
(Arcangeli), Piermattei, Ruggeri, Battistelli. All. Ricci
ARBITRO – Salvatori di Macerata

Inizio con poche azioni offensive e squadre che si danno battaglia soprattutto a centrocampo,
senza particolari sussulti di rilievo. Primo tempo equilibrato. Il Sassoferrato ci ha provato al 20′
con Corazzi che impegna Giovagnoli alla respinta. Al 31′ gli ospiti protestano per un presunto
fallo da rigore ma l’arbitro decide diversamente.
Nella ripresa Biagio più brillante, almeno inizialmente, e più propositiva. Due occasioni, una per
parte, per Pieralisi (Biagio) e Piermattei (Sassoferrato Genga), quest’ultimo tiro è FInito sulla traversa.

FONTE: https://www.qdmnotizie.it/

GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE…!!!

GRAZIE ai tifosi per aver realizzato uno spettacolo mai visto in queste categorie!!!
GRAZIE ai cuccioli della scuola calcio scesi in campo con la squadra… il nostro futuro!!!
GRAZIE a staff tecnico e dirigenti della scuola calcio che hanno coordinato il tutto nel miglior modo possibile!!!
GRAZIE a tutti i dirigenti, ognuno nel proprio piccolo fondamentale affinche la giornata si svolgesse nel migliore dei modi!!!
GRAZIE a squadra e staff, ragazzi che non mollano mai e che sono il nostro orgoglio!!!
GRAZIE a tutti quelli che credono in questo sogno!!!
Peccato soltanto per il risultato…
SIAMO FIERI DI VOI!!!
La Società.

ECCELLENZA. All’ultimo assalto Fabriano Cerreto passa a Sassoferrato


Una gara scoppiettante e ricca di colpi di scena, risolta con una rete allo scadere

SASSOFERRATO GENGA: Latini, Petroni, Corazzi, Ferretti, Brunelli, Gaggiotti, Salvatori, Monno (71° Cicci), Piermattei (82° Arcangeli), Ruggeri S., Battistelli. (A disp. Clementi, Ruggeri C., Ciccacci, Silvestri, Lippolis, Bizzarri, Morra). All. Ricci
FABRIANO CERRETO: Santini, Berettoni (73° Stortini), Bartolini, Gilardi, Borgese, Cenerini, Bordi, Mariucci (64° Dauti), Gaggiotti (90° Benedetti), Giuliacci (64° Bartoli), Galli. (A disp. Rossi, Lucarini, Pistola, Baldini, Montecchia). All.: Tasso
Arbitro: Di Loreto sez. Terni Assistenti: Amorello (Pesaro) e Domenella (Ancona)
Reti: 2′ e 62′ Gaggiotti, 8′ Ruggeri (rig.), 67′ Galli (autogol), 88′ Dauti

Note. Spettatori: 450 circa. Angoli: 4 – 2. Recupero: 1’+3′

Sassoferrato – Spettacolo a Sassoferrato, prima con un coreografia locale degna dei grandi palcoscenici a fare da cornice al pubblico delle grandi occasioni, poi con uno scoppiettante 3-2 finale a premiare il Fabriano Cerreto sempre in vantaggio, con i padroni di casa in grado di rimontare per ben due volte. Derby spettacolare, quindi, fin dall’inizio: già al 2’ il Fabriano Cerreto è in vantaggio, Galli riceve da Bartolini e tira, la respinta di Latini è proprietà di Gaggiotti che insacca. Pochi minuti e il Sassoferrato Genga pareggia, discesa di Battistelli cross in area per Ruggeri il cui tiro viene respinto con un braccio da Cenerini, l’arbitro assegna il rigore che viene trasformato dallo stesso Ruggeri all’8’. I locali insistono, al 20’ sempre Ruggeri in area tira in diagonale, ma la gran parata di Santini gli nega la doppietta. Un minuto dopo è Piermattei con la stessa giocata a sfiorare il palo. Gli ospiti rispondono con Gaggiotti che al 27’ impegna Latini su punizione, poi al 33’ tira alto da buona posizione. Nella ripresa il Fabriano si riporta in vantaggio al 62’ sempre con Gaggiotti, pronto a trovare la deviazione vincente da centro area. Passano cinque minuti e arriva il pareggio, Corazzi lancia in area su punizione, Galli di testa devia nella propria porta. Quando il pareggio sembrava cosa fatta al minuto 88 arriva il gol della vittoria per il Fabriano Cerreto, Dauti è lesto in area ad approfittare di un errore di Latini su angolo di Bartoli. Il poco tempo rimasto non permette al Sassoferrato Genga di rimontare ancora. Tre punti importantissimi per il Fabriano Cerreto in prospettiva primato, mentre il Sassoferrato Genga conferma di meritare l’attuale posizione in classifica. Buono l’arbitraggio del Sig. Di Loreto della sezione di Terni.

Il Montefano rincorre, il Sassoferrato Genga vince: al Dell’Immacolata decide Salvatori

ECCELLENZA: Biancoviola ancora a secco di vittorie, i ragazzi di Ricci, ripresi due volte, chiudono i giochi sul 3 a 2

Bellissima partita al Comunale dell’Immacolata di Montefano dove il Sassoferrato Genga si impone per 3 a 2. Passano in vantaggio proprio gli ospiti con Ruggeri, che batte Pedol con un forte tiro da calcio di punizione. E’ sfortunato invece Corazzi pochi minuti dopo quando, nel tentativo di servire il proprio portiere di testa, manda il pallone in porta. Finale di primo tempo ancora ricco di emozioni con il nuovo vantaggio del Sassoferrato grazie ad un tiro dal limite dell’area di Piermattei che si infila nell’angolino e la risposta di Palmucci con un’altra conclusione da fuori, altrettanto forte e precisa e il la prima frazione si chiude sul 2 a 2. Ad inizio ripresa il Montefano sfiora il vantaggio colpendo una traversa, poi Ferretti impegna per due volte Pedol su calcio di punizione ma in entrambi i casi c’è precisione che potenza e il portiere non ha problemi a bloccare. Si complicano le cose per il Montefano quando al 61′ Palmucci viene espulso con rosso diretto per un fallaccio da dietro. Nel finale il goal della vittoria di Salvatori: il centrocampista riceve al limite, resiste alla pressione della difesa e con una girata si libera davanti al portiere, quindi lo batte per il definitivo 3 a 2.


Samuele Ruggeri Autore del primo goal

Il tabellino

MONTEFANO – SASSOFERRATO GENGA 2-3

Montefano: Pedol, Donnari, Mengoni, Carotti, Pigini, Moschetta, Maruzzella, Gigli, Latini, Palmucci, Bonacci. All: Lattanzi.

Sassoferrato Genga: Latini, Petroni, Corazzi, Ferretti, Brunelli, Gaggiotti, Salvatori, Monno, Piermattei, Ruggeri S., Battistelli. All: Ricci.

Arbitro: Boiani di Pesaro

Goal: 25′ Ruggeri S., 31′ Corazzi (aut), 40′ Piermattei, 42′ Palmucci, 83′ Salvatori

Il Camerano ci prova, Ferretti salva il Sassoferrato in extremis

Pareggio giusto tra Sassoferrato e Camerano. Gli ospiti sono bravi a sfruttare a colpire quando si fanno in avanti e avrebbero potuto trovare anche il secondo gol, rispetto ai biancazzurri che controllano il pallone per larghi tratti ma non riescono a concretizzare la mole di gioco. Strano è il protagonista di inizio gara: impegna Latini e poi è bravo a farsi trovare libero sul secondo palo, con l’aiuto della disattenta difesa di casa, dove appoggia in rete in scivolata su calcio d’angolo. Il Sassoferrato risponde due volte con Ferretti, in entrambi i casi ci prova da calcio piazzato ma senza riuscire a trovare il pareggio. Ripresa dove i padroni di casa spingono e Camerano cerca di tenere botta. Gli ospiti hanno anche l’occasione per chiudere la gara al 75′ ma D’Antonio fallisce clamorosamente un comodo tap-in dopo la respinta corta di Latini, calciando fuori da ottima posizione. Il pareggio arriva nel finale e nasce da un altro calcio piazzato, battuto dalla distanza, dove stavolta Ferretti trova la rete colpendo in area di rigore. Esplode anche troppo la gioia per il gol visto che l’allenatore Ricci viene allontanato dall’arbitro. Chiude la gara l’occasione per Piermattei che avrebbe potuto ribaltare il risultato, ma di testa sfiora soltanto la porta.

Il tabellino

SASSOFERRATO GENGA – CAMERANO 1-1

Sassoferrato Genga: Latini, Salvatori, Corazzi, Ferretti, Brunelli, Gaggiatti, Battistelli, Monno, Piermattei, Ruggeri, Morra. All. Ricci.

Camerano: Lombardi, Sampaolesi, Stella, Fermani, Ortolani, Simonetti, Trucchia, Strano, Alessandroni, Biondi, D’Antonio. All. Montenovo.

Arbitro: Traini di San Benedetto del Tronto

Reti: 18′ Strano, 83′ Ferretti