Il Montefano rincorre, il Sassoferrato Genga vince: al Dell’Immacolata decide Salvatori

ECCELLENZA: Biancoviola ancora a secco di vittorie, i ragazzi di Ricci, ripresi due volte, chiudono i giochi sul 3 a 2

Bellissima partita al Comunale dell’Immacolata di Montefano dove il Sassoferrato Genga si impone per 3 a 2. Passano in vantaggio proprio gli ospiti con Ruggeri, che batte Pedol con un forte tiro da calcio di punizione. E’ sfortunato invece Corazzi pochi minuti dopo quando, nel tentativo di servire il proprio portiere di testa, manda il pallone in porta. Finale di primo tempo ancora ricco di emozioni con il nuovo vantaggio del Sassoferrato grazie ad un tiro dal limite dell’area di Piermattei che si infila nell’angolino e la risposta di Palmucci con un’altra conclusione da fuori, altrettanto forte e precisa e il la prima frazione si chiude sul 2 a 2. Ad inizio ripresa il Montefano sfiora il vantaggio colpendo una traversa, poi Ferretti impegna per due volte Pedol su calcio di punizione ma in entrambi i casi c’è precisione che potenza e il portiere non ha problemi a bloccare. Si complicano le cose per il Montefano quando al 61′ Palmucci viene espulso con rosso diretto per un fallaccio da dietro. Nel finale il goal della vittoria di Salvatori: il centrocampista riceve al limite, resiste alla pressione della difesa e con una girata si libera davanti al portiere, quindi lo batte per il definitivo 3 a 2.


Samuele Ruggeri Autore del primo goal

Il tabellino

MONTEFANO – SASSOFERRATO GENGA 2-3

Montefano: Pedol, Donnari, Mengoni, Carotti, Pigini, Moschetta, Maruzzella, Gigli, Latini, Palmucci, Bonacci. All: Lattanzi.

Sassoferrato Genga: Latini, Petroni, Corazzi, Ferretti, Brunelli, Gaggiotti, Salvatori, Monno, Piermattei, Ruggeri S., Battistelli. All: Ricci.

Arbitro: Boiani di Pesaro

Goal: 25′ Ruggeri S., 31′ Corazzi (aut), 40′ Piermattei, 42′ Palmucci, 83′ Salvatori

Il Camerano ci prova, Ferretti salva il Sassoferrato in extremis

Pareggio giusto tra Sassoferrato e Camerano. Gli ospiti sono bravi a sfruttare a colpire quando si fanno in avanti e avrebbero potuto trovare anche il secondo gol, rispetto ai biancazzurri che controllano il pallone per larghi tratti ma non riescono a concretizzare la mole di gioco. Strano è il protagonista di inizio gara: impegna Latini e poi è bravo a farsi trovare libero sul secondo palo, con l’aiuto della disattenta difesa di casa, dove appoggia in rete in scivolata su calcio d’angolo. Il Sassoferrato risponde due volte con Ferretti, in entrambi i casi ci prova da calcio piazzato ma senza riuscire a trovare il pareggio. Ripresa dove i padroni di casa spingono e Camerano cerca di tenere botta. Gli ospiti hanno anche l’occasione per chiudere la gara al 75′ ma D’Antonio fallisce clamorosamente un comodo tap-in dopo la respinta corta di Latini, calciando fuori da ottima posizione. Il pareggio arriva nel finale e nasce da un altro calcio piazzato, battuto dalla distanza, dove stavolta Ferretti trova la rete colpendo in area di rigore. Esplode anche troppo la gioia per il gol visto che l’allenatore Ricci viene allontanato dall’arbitro. Chiude la gara l’occasione per Piermattei che avrebbe potuto ribaltare il risultato, ma di testa sfiora soltanto la porta.

Il tabellino

SASSOFERRATO GENGA – CAMERANO 1-1

Sassoferrato Genga: Latini, Salvatori, Corazzi, Ferretti, Brunelli, Gaggiatti, Battistelli, Monno, Piermattei, Ruggeri, Morra. All. Ricci.

Camerano: Lombardi, Sampaolesi, Stella, Fermani, Ortolani, Simonetti, Trucchia, Strano, Alessandroni, Biondi, D’Antonio. All. Montenovo.

Arbitro: Traini di San Benedetto del Tronto

Reti: 18′ Strano, 83′ Ferretti

ECCELLENZA. Tolentino a tutto cuore, Sassoferrato esce a testa alta

ECCELLENZA. Tolentino a tutto cuore, Sassoferrato esce a testa alta
I cremisi vincono il big-match di giornata e conquistano la vetta solitaria della classifica

Tolentino-Sassoferrato Genga 2-1

Tolentino: Rossi, Tartabini, Federico Ruggeri, Labriola, Tortelli(39’st Fondi), Borghetti, Boutlata (20’st Cicconetti), Gabrielli(26’st Capezzani), Tittarelli, Laurenti (23’st Raponi), Terriaca (1’st Della Spoletina). A disp. Giorgi, Corpetti, Mariani, Merlini. All.Andrea Mosconi
Sassoferrato Genga: Latini, Cristiano Ruggeri, Corazzi, Ferretti, Brunelli, Gaggiotti, Petroni, Morra, Piermattei (8’st Cicci), Monno, Samuele Ruggeri. A disp. Di Claudio, Bizzarri, Lippolis, Battistelli, Martellucci, Ciccacci, Arcangeli, Bonci All. Simone Ricci
Arbitro: Castelli di Ascoli Piceno – Assistenti: Piccinini di Ancona/Tidei di Fermo
Ammoniti: Monno, Borghetti, Ferretti, Cristiano Ruggeri, Labriola, Raponi
Espulsi: al 44’pt Borghetti per doppia ammonizione, al 5’st Petroni per un brutto fallo su Gabrielli
Marcatori: 12’pt Piermattei, 36’st Labriola, 45’st Capezzani
Angoli: 11-0
Tempi di recupero: 0+5
Spettatori: 800 circa con rappresentanza ospite

TOLENTINO. La partitissima del “Della Vittoria” va al Tolentino che in rimonta batte un grande Sassoferrato giunta con l’intento di portare via punti. Sotto gli occhi di Mister Castori è di scena il big match della sesta giornata dove si affrontano le due capoliste. La squadra di Mister Mosconi rispetta i pronostici della vigilia, la compagine ospite neo promossa è in un momento magico. Squadre che sono scese in campo accompagnati dai bambini del settore giovanile del Tolentino. Pronti via e al 12′ il Sassoferrato Genga passa in vantaggio con Piermattei che brucia la retroguardia cremisi e trafigge Rossi per il tripudio ospite. La risposta cremisi al minuto numero 15, quando Tortelli prova la conclusione respinta da Latini. Episodio dubbio in area ospite al 33′ quando su conclusione di Tortelli,la palla viene respinta con la mano da parte di un giocatore azzurro, l’arbitro lascia correre. Piove sul bagnato in casa cremisi quando al 44′ Borghetti già ammonito viene espulso per un fallo su Piiermattei lanciato a rete. Ripresa che si accende già al 3′ quando l’ex Samuele Ruggeri prova la conclusione, ma Rossi para sicuro. Parità numerica che si ristabilisce al 5′, quando Petroni viene espulso per un brutto fallo su Gabrielli. Tolentino si lancia alla ricerca del pari, la squadra ospite si difende con ordine con Latini inoperoso. Occasione cremisi al 23′ con Della Spoletina che da angolo manda fuori di un soffio alla destra di Latini. Altra chance per il Tolentino, assist di Cicconetti per Raponi che di un soffio non arriva. Il pari cremisi al 36′, angolo da destra di Capezzani, mischia furibonda con Labriola che gonfia la rete e Latini stavolta capitola. Al 39′ esordio in maglia cremisi per l’ultimo arrivato Fondi. Al 41′ fallo su Tittarelli poco prima del limite dell’area, Capezzani batte la punizione ma Latini è attento. Al 45′ vantaggio più che meritato per i padroni di casa, lancio di Tartabini, spizzata di Tittarelli per l’accorrente Capezzani che con un missile batte Latini ed esplode il “Della Vittoria”. Dopo cinque lunghi minuti di recupero il Tolentino può esultare il primato, il Sassoferrato esce con l’onore delle armi.

DA www.marcheingol.it

Chapeau Sassoferrato Genga, Servigliano battuto in rimonta

ECCELLENZA – Palombizio la sblocca, Piermattei e Ruggeri ribaltano tutto. Solo applausi per i ragazzi di Ricci che si confermano in vetta

Continua il magic moment del Sassoferrato Genga, che va sotto contro la San Marco Lorese, ma alla fine gli bastano tredici minuti per ribaltare il match e portare a casa i tre punti. A passare in vantaggio infatti sono gli ospiti con il giovanissimo Palombizio, che supera Latini. Nella ripresa arriva la reazione dei padroni di casa, che al 16′ trovano il meritato pareggio con bomber Piermattei ed infine trova il sorpasso grazie alla rete al 29’st di Samuele Ruggeri, che fa esplodere di gioia la tifoseria di casa, con il Sassoferrato che si gode la vetta momentanea della classifica. Per la San Marco Servigliano ancora uno stop, che lascia l’amaro in bocca.

Il tabellino

SASSOFERRATO GENGA – SAN MARCO SERVIGLIANO

Sassoferrato Genga: Latini, Salvatori, Corazzi, Ferretti, Brunelli, Arcangeli, Morra, Gaggiotti, Piermattei, Ruggeri, Battistelli. All. Ricci.

San Marco Servigliano: Falcetelli, Bruni, Pompei, Aquino, Mallus, Ionni, Iuvalè, Mancini, Galli, Ivannisci, Palombizio All. Amadio.

Reti: Palombizio, 16’st Piermattei, 29’st Ruggeri

ECCELLENZA – Continua a stupire in positivo la truppa allenata da Ricci

Sassoferrato d’acciaio, buon pari in casa dell’Atletico Alma

Brutta gara, poche occasioni, portieri praticamente inoperosi per un pareggio che lascia l’amaro in bocca all’Atletico Alma mentre è un punto prezioso per il Sassoferrato Genga. Nel primo tempo meglio i padroni di casa che con Damiano si rendono pericolosi: prima con un tiro verso la porta difesa da Latini, poi con un buon assist per Zepponi che però non arriva sul pallone e l’occasione sfuma. Quando la partita sembra potesi accendere, in realtà si spegne. Si combatte a centrocampo costringendo l’arbitro a interrompere più volte il gioco per i numerosi falli commessi. Neanche la seconda frazione riesce a spezzare la monotonia seppure l’Atletico Alma nel finale prova a vincerla, costringendo Sassoferrato nella propria aria. Gli ospiti rinunciano ad attaccare e fanno muro fino al triplice fischio.

ATLETICO ALMA – SASSOFERRATO GENGA 0-0

Atletico Alma: Tavoni, Urso, Mazzarini, Sassaroli, Anastasi, Mei, Marongiu, Enchisi, Damiano, Cinotti, Zepponi. All: Manuelli.

Sassoferrato Genga: Latini, Salvatori, Corazzi, Ferretti, Brunelli, Gaggiotti, Morra, Monno, Piermattei, Ruggeri Samuele, Battistelli. All: Ricci.

Arbitro: Curia di Ascoli Piceno.

Assistenti: Chirico di Ancona, Allievi di San Benedetto del Tronto.