ECCELLENZA. Fosempronese corsara a Sassoferrato. Decide Cecchini

SASSOFERRATO GENGA – FORSEMPRENESE: 0-1
SASSOFERRATO GENGA: Latini, Petroni, Corazzi, Ferretti, Brunelli, Gaggiotti, Martellucci (51’ Piermattei),
Cicci (71’ Battistelli), Ruggeri S. (88’ Arcangeli), Monno (60’ Calvaresi), Salvatori (71’ Morra). A disposizione:
Clementi, Ruggeri C., Bizzarri, Zucca. Allenatore: Ricci
FORSEMPRONESE: Piagnerelli, Buresta, Zandri, Marcolini, Gabbianelli, Patarchi, Pandolfi, Paradisi,
Cecchini (84’ Pagliari), Battisti, Orci (85’ Carloni). A disposizione: Chiarucci, Rosetti, Rosati, Ruiu, Fontana,
Cazzola. Allenatore: Fulgini.
ARBITRO: Clementi Gianluca di Ancona – Assistenti: Preci (MC) e Mangiaterra (MC)
RETe: 58’ Cecchini
Note. Ammoniti: Petroni, Gabbianelli, Patarchi, Paradisi, Orci. Angoli: 4 – 2. Recupero: 1’+4′ Spettatori: 300 circa.

Sassoferrato – Importante successo della Forsempronese che impone una battuta d’arresto ad un buon Sassoferrato Genga. Primo tempo sostanzialmente equilibrato, con i locali che provano ad imbastire il gioco e gli
ospiti che tentano di ripartire mettendo in campo molta fisicità. Già al 1′ la Forsempronese ci prova
dalla distanza con Paradisi, ma la palla scheggia la traversa. Al 10’ il Sassoferrato Genga risponde presente:
punizione di Ferretti dai venticinque metri, ma Piagnerelli in tuffo salva il risultato. Al 31’ altra azione degna
di nota dei locali: Martellucci dalla sinistra lascia partire un bel diagonale che finisce fuori di poco. Così
facendo termina la prima frazione. La ripresa inizia con la stessa trama del primo tempo, ma al 58’ la
Forsempronese passa in vantaggio: rinvio corto di Latini, difesa presa in controtempo e William Cecchini (foto) in diagonale porta in vantaggio i suoi. Al 69’ lo stesso Cecchini ha su i piedi la palla del raddoppio, ma questa
volta a dire no è il palo alla sinistra di Latini. Il Sassoferrato Genga si riversa in attacco, ma l’attenta difesa
ospite fa buona guardia. Al minuto 84 ci prova Morra di testa su azione di calcio d’angolo, ma Piagnerelli
controlla. Forcing finale dei locali, ma il pareggio non arriva e la Forsempronese porta via tre punti pesanti
dal Comunale di Sassoferrato.

fonte: Marcheingol

UFFICIALE: GIACOMO CALVARESI È UN GIOCATORE DEL SASSOFERRATO GENGA!!!

L’attaccante classe ’89 ha disputato la prima parte di stagione con i colori del Portorecanati segnando due reti, mentre nella scorsa stagione con la maglia del Valfoglia ha messo a segno 18 reti, vincendo anche il premio “Marche in Gol” come miglior giocatore della Promozione girone A. Ecco le sue prime parole in bianco azzurro: “Non vedo l’ora di iniziare questa nuona avventura con una squadra che mi aveva fatto un ottima impressione quando l’ho affrontata la scorsa stagione con la maglia del Valfoglia. Ho fatto questa scelta perché mi hanno parlato di un ambiente sano dove si può fare calcio con tranquillità e in questo momento è quello che cercavo”. Calvaresi sarà a disposizione di mister Ricci fin dalla difficile partita di domani con la Forsempronese.
IN BOCCA AL LUPO GIACOMO!!!

ECCELLENZA. Tutto nei primi minuti tra Urbania e Sassoferrato Genga In vantaggio gli ospiti, poi il pareggio lampo dei durantini

Urbania-Sassoferrato Genga 1-1

URBANIA: Ducci, Renghi, Hoxha, Rossi, Temellini, Giovanelli (80’ Paiardini), Scopa (62’ Corsini), Cusimano, Fraternali, Bozzi, Cantucci (67’ Ottaviani) (A disp. Stafoggia, Barzotti, Lucciarini, Bicchiarelli, De Bartoli, Rocco) All. Gianluca Fenucci
SASSOFERRATO GENGA: Latini, Petroni, Corazzi (83’ Ruggeri Cristiano), Ferretti, Brunelli, Gaggiotti, Salvatori (82’ Morra), Cicci (69’ Battistelli), Piermattei (62’ Martellucci), Monno (80’ Arcangeli), Ruggeri Samuele (A disp. Di Claudio, Bizzarri, Zucca e Silvestri) All. Ricci
Arbitro: Alice Gagliardi di San Benedetto del Tronto – Assistenti: Caporaletti di Macerata e Marinelli di Ancona
Reti: 5’ Ruggeri Samuele, 6’ Scopa
Note: 300 spettatori. Ammoniti Bozzi, Giovanelli e Rossi. Angoli 5 a 7. Recupero: 1’ + 4’. Prima della gara è stato ricordato con un caloroso applauso l’esordio in Nazionale di Stefano Sensi. Consegnato un mazzo di fiori al arbitro per ricordare la giornata contro la violenza sulle donne.

URBANIA. Un giusto pareggio tra Urbania e Sassoferrato Genga in una gara fortemente condizionata dal campo reso pesante dall’abbondante pioggia caduta nella notte. Succede tutto nei primo minuti con il vantaggio di Samuele Ruggeri in mischia e l’immediato pareggio del classe 2000 Scopa che insacca un assist di Cusimano. Oltre ai 2 gol, diversi gli spunti di cronaca: Ruggeri ancora in evidenza al 10’ ma stavolta il suo diagonale esce di poco. Reclamano un penalty gli ospiti al 15’ per una spinta subita da Salvatori ma la giacchetta rosa fa cenno di proseguire. Ritmi alti per tutta la prima frazione con le difese ad annullare gli attaccanti. Ruggeri apre la ripresa con una conclusione ravvicinata ma Ducci non si fa sorprendere. Al 4’ una respinta di Ducci su Ferretti per poco non mette il difensore nelle condizioni di segnare ma la palla sfiora solo la traversa. Tiro cross di Cantucci al 7’ Latini non trattiene la palla che si ferma sulla linea ma nessun durantino è pronto a ribadire in gol. Bozzi ci prova da fuori area (10’) ma la mira è sbilenca. Tiro cross di Corazzi (11’) che fa passare un brivido a tutto il comunale terminando fuori dalla parte opposta. Di Ruggeri l’ultima conclusione al 40’ ma il potente diagonale, deviato anche da un difensore, fa solo la barba al palo.

tratto da http://www.marcheingol.it

ECCELLENZA. Porto d’Ascoli corsara a Sassoferrato Due reti dei rivieraschi ad inizio ripresa indirizzano il risultato

SASSOFERRATO GENGA: Latini, Petroni, Corazzi (83° Arcangeli), Ferretti, Brunelli, Gaggiotti, Salvatori, Monno (72° Martellucci), Piermattei, Ruggeri S., Battistelli (72° Ruggeri C.). (A disp. Clementi, Cicci, Morra, Bizzarri, Ciccacci, Bonci). All. Ricci
PORTO D’ASCOLI: Di Nardo, Alighieri, Trawally, Gabrielli, Manoni, Sensi, Leopardi, Schiavi, Liberati, Verdesi (80° Rossi), Nespeca (74° Cappelli). (A disp. Verissimo, Traini, Tassotti, Lanzano, Romagnoli, Gagliardi, Gaeta). All.: Alfonsi
Arbitro: Abdelali Sabbouh sez. Fermo Assistenti: Gasparri e Baldisseri (Pesaro)
Spettatori: 200
Angoli: 3 – 2 ammoniti: 1 – 2 recupero: 0 minuto (1°t) – 5 minuti (2°t)

SASSOFERRATO. Il Porto D’Ascoli vince a Sassoferrato grazie ad una attenta prestazione in grado di sfruttare gli errori del Sassoferrato Genga. Primo tempo senza grandi sussulti fino al 42° quando Piermattei, entrato in area dalla sinistra, viene atterrato ma l’arbitro invece di assegnare il rigore apparso netto ammonisce il giocatore per simulazione. Fino ad allora pochi e inutili i tentativi verso le porte avversarie di Piermattei al 20°, Leopardi al 35° e di Battistelli al 36°. In avvio del secondo tempo la svolta che indirizza gli ospiti alla vittoria, dopo neanche un minuto Alessio Schiavi (foto) fa partire un preciso tiro dai 25 metri che si va ad insaccare nel sette alla sinistra del sorpreso Latini. Al 53° su punizione dal limite Ruggeri scheggia il palo alla prima reazione dei locali. Al 59° raddoppio del Porto D’Ascoli su un grossolano errore di Latini che si fa scavalcare da un cross dalla destra, facile per Nespeca appoggiare di testa in rete. Il Sassoferrato Genga non arriva ad impensierire la porta avversaria se non al 90° con il solito Piermattei che dopo una serpentina in area tira a colpo sicuro ma sulla riga salva un accorrente difensore avversario. Di Ruggeri l’ultimo tentativo al 92° ma il suo tiro va fuori di poco.

ECCELLENZA – PARI TRA LA BIAGIO NAZZARO E SASSOFERRATO GENGA

Risultato ad occhiali a Chiaravalle tra la Biagio ed il Sassoferrato Genga.
Biagio Chiaravalle – Sassoferrato Genga 0-0

BIAGIO CHIARAVALLE – Giovagnoli, Anconetani, Gregorini (Santoni), Cecchetti, Savini, Di
Sabato, Brega, Rossini, Remedi (Parasecoli), Cavaliere, Pieralisi. All. Fenucci

SASSOFERRATO GENGA – Latini, Petroni, Corazzi, Ferretti, Brunelli, Gaggiotti, Salvatori, Monno
(Arcangeli), Piermattei, Ruggeri, Battistelli. All. Ricci
ARBITRO – Salvatori di Macerata

Inizio con poche azioni offensive e squadre che si danno battaglia soprattutto a centrocampo,
senza particolari sussulti di rilievo. Primo tempo equilibrato. Il Sassoferrato ci ha provato al 20′
con Corazzi che impegna Giovagnoli alla respinta. Al 31′ gli ospiti protestano per un presunto
fallo da rigore ma l’arbitro decide diversamente.
Nella ripresa Biagio più brillante, almeno inizialmente, e più propositiva. Due occasioni, una per
parte, per Pieralisi (Biagio) e Piermattei (Sassoferrato Genga), quest’ultimo tiro è FInito sulla traversa.

FONTE: https://www.qdmnotizie.it/

GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE…!!!

GRAZIE ai tifosi per aver realizzato uno spettacolo mai visto in queste categorie!!!
GRAZIE ai cuccioli della scuola calcio scesi in campo con la squadra… il nostro futuro!!!
GRAZIE a staff tecnico e dirigenti della scuola calcio che hanno coordinato il tutto nel miglior modo possibile!!!
GRAZIE a tutti i dirigenti, ognuno nel proprio piccolo fondamentale affinche la giornata si svolgesse nel migliore dei modi!!!
GRAZIE a squadra e staff, ragazzi che non mollano mai e che sono il nostro orgoglio!!!
GRAZIE a tutti quelli che credono in questo sogno!!!
Peccato soltanto per il risultato…
SIAMO FIERI DI VOI!!!
La Società.

ECCELLENZA. All’ultimo assalto Fabriano Cerreto passa a Sassoferrato


Una gara scoppiettante e ricca di colpi di scena, risolta con una rete allo scadere

SASSOFERRATO GENGA: Latini, Petroni, Corazzi, Ferretti, Brunelli, Gaggiotti, Salvatori, Monno (71° Cicci), Piermattei (82° Arcangeli), Ruggeri S., Battistelli. (A disp. Clementi, Ruggeri C., Ciccacci, Silvestri, Lippolis, Bizzarri, Morra). All. Ricci
FABRIANO CERRETO: Santini, Berettoni (73° Stortini), Bartolini, Gilardi, Borgese, Cenerini, Bordi, Mariucci (64° Dauti), Gaggiotti (90° Benedetti), Giuliacci (64° Bartoli), Galli. (A disp. Rossi, Lucarini, Pistola, Baldini, Montecchia). All.: Tasso
Arbitro: Di Loreto sez. Terni Assistenti: Amorello (Pesaro) e Domenella (Ancona)
Reti: 2′ e 62′ Gaggiotti, 8′ Ruggeri (rig.), 67′ Galli (autogol), 88′ Dauti

Note. Spettatori: 450 circa. Angoli: 4 – 2. Recupero: 1’+3′

Sassoferrato – Spettacolo a Sassoferrato, prima con un coreografia locale degna dei grandi palcoscenici a fare da cornice al pubblico delle grandi occasioni, poi con uno scoppiettante 3-2 finale a premiare il Fabriano Cerreto sempre in vantaggio, con i padroni di casa in grado di rimontare per ben due volte. Derby spettacolare, quindi, fin dall’inizio: già al 2’ il Fabriano Cerreto è in vantaggio, Galli riceve da Bartolini e tira, la respinta di Latini è proprietà di Gaggiotti che insacca. Pochi minuti e il Sassoferrato Genga pareggia, discesa di Battistelli cross in area per Ruggeri il cui tiro viene respinto con un braccio da Cenerini, l’arbitro assegna il rigore che viene trasformato dallo stesso Ruggeri all’8’. I locali insistono, al 20’ sempre Ruggeri in area tira in diagonale, ma la gran parata di Santini gli nega la doppietta. Un minuto dopo è Piermattei con la stessa giocata a sfiorare il palo. Gli ospiti rispondono con Gaggiotti che al 27’ impegna Latini su punizione, poi al 33’ tira alto da buona posizione. Nella ripresa il Fabriano si riporta in vantaggio al 62’ sempre con Gaggiotti, pronto a trovare la deviazione vincente da centro area. Passano cinque minuti e arriva il pareggio, Corazzi lancia in area su punizione, Galli di testa devia nella propria porta. Quando il pareggio sembrava cosa fatta al minuto 88 arriva il gol della vittoria per il Fabriano Cerreto, Dauti è lesto in area ad approfittare di un errore di Latini su angolo di Bartoli. Il poco tempo rimasto non permette al Sassoferrato Genga di rimontare ancora. Tre punti importantissimi per il Fabriano Cerreto in prospettiva primato, mentre il Sassoferrato Genga conferma di meritare l’attuale posizione in classifica. Buono l’arbitraggio del Sig. Di Loreto della sezione di Terni.